INRS Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento
Cerca

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter se vuoi ricevere le ultime notizie riguardanti le attività dell' Istituto [Iscriviti]

Biblioteca

| progetti



Progetto "Biblioteche Speciali"
È stato completato nel 2001-2002 il progetto triennale "Biblioteche Speciali", promosso dal Ministero per i Beni Culturali (Ufficio Centrale per i Beni Librari), coordinato dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e avviato nel 1999 con la firma di una convenzione fra l’Istituto, l’Accademia della Crusca, l’Istituto e Museo di Storia della Scienza (Firenze), la Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino (SISMEL). Obiettivo dell’iniziativa è stata l’integrazione delle biblioteche specializzate delle istituzioni partecipanti in un sistema unitario comprendente anche le biblioteche statali (la Nazionale fiorentina, in questo caso). Ha fatto parte del progetto lo spoglio integrale di alcune riviste maggiori italiane, l'acquisizione di numerose opere in lingua straniera (non ricevute dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze per diritto di stampa), e il cd-rom sulle Opere italiane di Giordano Bruno, di cui vengono rese disponibili l'editio princeps, l'edizione moderna di Gentile-Aquilecchia e l'edizione critica arricchite dallo strumento fondamentale del Lessico di Giordano Bruno.
Nell’ambito del catalogo del consorzio interbibliotecario IRIS www.iris-firenze.org, sono stati avviati due importanti progetti:

Informatizzazione dell'emeroteca dell'Istituto
È stata completato il matching nel catalogo elettronico di IRIS e si è avviata la schedatura informatizzata dei periodici posseduti unicamente dall’Istituto.

Accessionamento delle collane Belles Lettres e Teubneriana
Grazie ad un finanziamento della Mellon Foundation destinato al completamento dell’informatizzazione dei cataloghi delle singole biblioteche facenti parte di IRIS.

Fototeca. Progetto "Parnaso"

Riprenderà il programma, già avviato nel ‘99, per catalogare e rendere fruibili le immagini della ricca Fototeca dell’Istituto.